Extra Series

New Developments in Stem Cell Research

es39pas

Statement del Working Group su New Developments in Stem Cell Research: Induced Pluripotent Stem Cells and Their Possible Applications in Medicine (16-17 aprile 2012)
Extra Series 39
Città del Vaticano, 2012
pp. 28

Preview

Siamo molto lieti di presentare lo Statement del Workshop intitolato Nuovi sviluppi della ricerca sulle cellule staminali: le cellule staminali pluripotenti indotte e le loro possibili applicazioni in medicina. Come affermato dallo stesso titolo, lo scopo del Workshop era quello di studiare le cellule iPS (staminali pluripotenti indotte). Le cellule iPS, come definito nel seguente Statement, non derivano da nessuno stadio di sviluppo embrionale o fetale. Al contrario, esse derivano da una cellula non-pluripotente – tipicamente una cellula somatica adulta – nella quale viene indotta l'espressione "forzata" di geni specifici. Queste cellule sono estremamente promettenti per lo sviluppo delle cellule staminali tessutali adulte, che costituiscono l'obiettivo della medicina rigenerativa. È quindi un nuovo dono della scienza quello di fornire cellule iPS che non sono mai derivate da un embrione o da un feto o da ovocita ma che sono, tuttavia, pluripotenti e quindi analoghe alle cellule staminali embrionali in una certa fase. Le cellule staminali embrionali, che non facevano parte dell’argomento di questo workshop, sono menzionate nel presente Statement solo in relazione alle cellule iPS. Aristotele dice che "la conoscenza dell'atto precede la conoscenza della potenza" (Metafisica IX, 9, 1049 b 16) e Gesù Cristo dice che "ogni albero si riconosce dal suo frutto" (Lc 6:44). Pertanto, poiché le cellule iPS non possono, di per sé, generare un essere umano o un clone, il loro uso non sembra contrario all'antropologia biblica insegnata dalla Chiesa, la quale ritiene che, a differenza di altri viventi della natura, ogni essere umano, a partire dall'inizio del suo concepimento, " è la sola creatura in terra che Iddio abbia voluto per se stesso" (Gaudium et Spes 24). Nel ringraziare il nostro eccezionale gruppo di scienziati per l’importante collaborazione e il duro lavoro svolto, e soprattutto la Professoressa Nicole Le Douarin per la sua straordinaria leadership e competenza, vorremmo sottolineare che le opinioni espresse nel presente Statement, con assoluta libertà da parte degli scienziati presenti al nostro workshop, rappresentano esclusivamente i loro punti di vista e non quelli dell'Accademia.

S.Em. Georges M.M. Cardinal Cottier
S.E. Mons. Marcelo Sánchez Sorondo

Collegamenti

New Developments in Stem Cell Research: induced Pluripotent Stem Cells and their Applications in Medicine

Gruppo di Lavoro 16-17 aprile 2012 – Il concetto di cellule staminali risale alla scoperta,... Continua