Magistero

23 ottobre 1986

23october1986

Discorso al Gruppo di lavoro su
«Meccanismi molecolari dell’attività carcinogenica e antitumorale»

Il Sommo Pontefice dà il benvenuto alla commissione permanente dell’Accademia per la lotta contro il cancro e osserva che, benché gli scienziati presenti all’incontro provengano da Paesi sviluppati, i vantaggi del loro lavoro sono destinati a tutto il mondo.

Signor presidente, signore, signori,
per la terza volta nella sua storia la Pontificia Accademia delle Scienze rivolge la sua attenzione al cancro, una malattia che distrugge l’organismo di molti esseri umani e sta spaventando nella diversità delle sue forme.
Nel 1948 una settimana di studio fu dedicato a «Problemi biologici del cancro». Nel 1977 un’altra settimana di studi fece ricerche su «Ruolo dell’immunità non specifica nella prevenzione e nel trattamento del cancro». Per l’attuale meeting avete scelto il tema: «Meccanismi molecolari dell’attività carcinogenica e antitumorale».
Il gruppo di lavoro tenuto questa settimana nella Pontificia Accademia delle Scienze è composto da rinomati scienziati da tutte le parti del mondo, che hanno dedicato la loro attività per investigare, sin dal principio essenziale, le origini del cancro, i mezzi per curarlo e, se possibile, i modi per prevenirlo.
Voi provenite dalle nazioni più sviluppate, che hanno i mezzi materiali per condurre ricerche a un tale principio essenziale e su una così larga scala. I benefici del vostro lavoro, comunque, sono destinati a tutto il mondo. La particolare caratteristica di questo lavoro d’équipe è di unire, nella stessa esplorazione e discussione, il meccanismo di azione degli agenti carcinogeni e antitumorali, quelli che causano la terribile malattia e quelli che aiutano a curarla. Le discussioni così vertono sulla sofferenza dell’uomo, ma anche sui suoi sforzi per trovare un rimedio ad esso.
Un’altra caratteristica sorprendente di questo lavoro di gruppo è che tenta di sondare i veri principi del problema investigando i meccanismi molecolari degli eventi che sono responsabili per l’azione degli agenti carcinogeni e antitumorali.
Desidero esprimere la mia gratitudine alla Pontificia Accademia per aver scelto un tema così importante e urgente. Ringrazio inoltre gli autorevoli scienziati che hanno lavorato con vigore durante questi giorni. Possa la vostra ricerca raggiungere i risultati necessari per sconfiggere questo terribile flagello che è il cancro.
Dio benedica voi e le vostre famiglie.

Collegamenti

Meccanismi molecolari dell’attività carcinogenica e antitumorale

Working Group 21-25 October 1986 C. Chagas, B. Pullman (eds) Scripta Varia 70 Vatican City,... Continua