Eventi

Percorsi di scoperta

pathsofdiscovery2004

Plenary Session 5-8 November 2004 – Il Consiglio della Pontificia Accademia delle Scienze ha suggerito di dedicare la sessione plenaria di novembre 2004 al seguente argomento: "Percorsi di scoperta". L'argomento, infatti, è interessante non solo per gli scienziati, ma anche per molte altre persone, compresi i leader politici ed economici. Il Consiglio chiede pertanto un riscontro, in particolare a quei membri dell'Accademia che stanno valutando la possibilità di presentare una relazione. Saremmo grati di ricevere un titolo provvisorio della relazione, oltre ad eventuali suggerimenti critici o costruttivi. Infatti, alla base delle nuove conoscenze ci sono le scoperte, ma non esiste una ricetta univoca che porta alla scoperta: al contrario, ci sono una moltitudine di percorsi. Alcune scoperte vengono fatte previa verifica o falsificazione di una teoria. La scoperta può quindi anche dare origine a un perfezionamento della teoria, aprendo la strada a ulteriori approcci sperimentali. Spesso accade inoltre che viene fatta una scoperta mentre il ricercatore sta cercando qualcos'altro. La sua mente scientifica e l'intuizione possono quindi indirizzare la sua attenzione all'imprevisto. Questo tipo di scoperta è generalmente chiamato serendipity. Nuove metodologie e strategie di ricerca possono aprire le porte a molte nuove scoperte, che possono quindi avere un impatto sui singoli ricercatori o, in altri casi, su programmi di ricerca più ampi che coinvolgono molti ricercatori. Pensate alla grande mole di ricerche del CERN, che dipende da un grande assetto sperimentale. Tuttavia, anche in questo caso i progressi dipendono in parte dalle attività dei singoli scienziati e dalla loro attitudine a progettare e interpretare gli esperimenti. Lo stesso vale per quasi tutte le ricerche, siano esse condotte da una sola persona o nel contesto di un programma di ricerca più ampio. Più in generale, il dibattito potrebbe anche riguardare il ruolo svolto dal dogma e dalla conoscenza dei libri di testo nel progresso scientifico, data la loro frequente influenza sull'interpretazione delle osservazioni e dei dati sperimentali.
Lo scopo di un dibattito sul tema dei "Percorsi di scoperta" sarebbe quello di raccogliere una serie di casi studio in gran parte basati sull'esperienza personale dei partecipanti e del loro ambiente scientifico. Tuttavia, il dibattito può anche riferirsi ad alcuni casi di scoperte che sono già stati documentati dalla storia della scienza. La documentazione risultante potrebbe illustrare la gamma di percorsi che conducono alla scoperta. Tale documentazione potrebbe essere utile nella pianificazione politica per le indagini scientifiche e può rappresentare un gradito contributo alla letteratura sui principi dell'approccio scientifico.

Werner Arber

 

Partecipanti

Collegamenti

Paths of Discovery

Atti della Sessione Plenaria del 5-8 novembre 2004 Acta 18 Vatican City, 2006 pp. LXVIII-299 ISBN... Continua