Martin John Rees

rees2010

Data di nascita 23 giugno 1942
Luogo York (Regno Unito)
Nomina 25 giugno 1990
Disciplina Astronomia
Titolo Professore

Principali premi, riconoscimenti e accademie
Premi: Heinemann Prize of Amer. Inst. Phys. (1984); Bappu Medal, Indian Nac. Sci. Acad. (1986); Gold Medal, Royal Astronomical Society (1988); Schwarzschild Medal, Astronomischege sellschaft (1989); Guthrie Prize, Institute of Physics (1989); Balzan International Prize (1989); Robinson Prize for Cosmology (1990); Bruce Medal, Astron. Soc. Pac. (1993); Science writing award, Amer. Inst. Phys. (1996); Bower Prize for Science, Franklin Institute (1998); Rossi Prize, Amer. Astro. Soc. (2000); Gruber Prize for Cosmology (2001); Albert Einstein Award of World Cultural Congress (2003); Descartes Prize (2004); Faraday Award, Roy Soc (2004); Crafoord Prize, Royal Swedish Academy (2005); Templeton Prize (2011); Dirac Medal of ICTP (2013). Japanese Order of Rising Sun – Silver Star (2014) Zwicky Prize (2019); Life Peerage (2005); Niels Bohr Medal, UNESCO (2005); Order of Merit (2007). Accademie: Fellow, Royal Society (1979; President 2005-10); Foreign Associate, Nat. Acad. Sci. (1982); Foreign Hon. Mem., Amer. Acad. of Arts and Sci. (1975); Foreign Member, Amer. Phil. Soc. (1993); Associate Fellow, TWAS (2007). Hon. Fellow: Indian Nat. Sci. Acad. (1990); Royal Swedish Academy of Sciences (1993); Russian Academy of Sciences (1994); Norwegian Academy of Science (1996); Accademia dei Lincei (1996); Royal Netherlands Academy of Science (1997); Finnish Society of Sciences and Letters (2003); Darwin College, Cambridge (2004), King's College, Cambridge (2007); Royal Academy of Engineering (2007). British Academy (2012); Japan Academy (2014) Lauree honoris causa: Sussex, Leicester, Uppsala, Keele, Newcastle, Copenhagen, Toronto, Cardiff, Durham, Oxford, Ohio, Exeter, Hull, Zurich, Sydney, Melbourne, Cambridge, Yale, Harvard.

Riassunto dell’attività scientifica
Ricerche svolte principalmente nel campo dell’astrofisica delle alte energie, della cosmologia e delle galassie, e delle scienze spaziali. Agli inizi della sua carriera si è occupato della natura delle fonti radio cosmiche e dell’interpretazione dei dati, resi disponibili per la prima volta negli anni 1960, sulla cosmologia e sugli oggetti molto remoti ad alto spostamento verso il rosso. Altri argomenti di studio comprendono la natura degli oggetti compatti che emettono forti raggi X, quasar, pulsar, onde gravitazionali, il fondo di radioattività naturale, la formazione delle galassie, e i processi fisici nell’universo primordiale. Si è inoltre interessato all’interfaccia tra cosmologia e filosofia. Al di fuori del campo prettamente accademico, è stato coinvolto nelle ricerche spaziali internazionali ed in progetti per l’istruzione etc. nei paesi in via di sviluppo. Nell'ultimo decennio 2010-20 si è occupato di rischi tecnologici e ambientali e ha fondato, presso l'Università di Cambridge, un Centro che si occupa di queste tematiche.


Pubblicazioni principali 
Libri: Cosmic Coincidences, Bantam (USA) pubblicato da Heinemann (UK) col titolo The Stuff of the Universe (with J. Gribbin), 1989. New perspectives in astrophysical cosmology (CUP, 1995. Nuova edizione espansa 2000); Before the beginning – our universe and others (gennaio 1997) (Simon & Schuster, UK); (Perseus, USA); varie traduzioni; Gravity's fatal attraction: black holes in the universe, pubblicato nel dicembre 1995 (Freeman, NY) (con M.C. Begelman). Nuove edizioni pubblicate da CUP nel 2010 e 2020; Just Six Numbers (per la serie Science Masters: Basic Books) (US) (feb 2000, copertina flessibile aprile 2001) traduzione in circa 20 lingue; Our Cosmic Habitat, Princeton University Press, US (2001) Weidenfeld & Nicolson (UK) (2002) e varie edizioni straniere; Our final century, Random House (UK) (pubblicato negli USA col titolo Our Final Hour da Basic Books) oltre a varie edizioni straniere (2003); La Lucciola e il Riflettore (The Searchlight and the Firefly) Di Renzo Editore (data di pubblicazione aprile 2004) (esclusivamente in italiano); Universe, pubblicato in ottobre 2005, nuove edizioni nel 2012 e 2020 da parte di Dorling Kindersley; From Here to Infinity (BBC Reith Lectures) 2010 (Profile, UK) e (WW Norton, US); On the Future: Prospects for Humanity (Princeton UP 2018, 20 traduzioni). Relazioni: Circa 500 pubblicazioni di ricerca, oltre a molti articoli e recensioni di natura generale.

Indirizzo professionale

University of Cambridge
Institute of Astronomy
Madingley Road
Cambridge CB3 0HA (UK)

Collegamenti


Relazioni

Commemoration of Stephen W. Hawking 2018

Commemoration of Vera Rubin 2018

Existential Risks (PDF) 2014

From Big Bang to Biospheres: The Scope and Limits of Explanation (PDF) 2012

From a Simple Big Bang to Our Complex Cosmos (PDF) 2008

From Controversy to Consensus in Cosmology (PDF) 2004