Accademici defunti

Victor Grégoire

gregoire

Anderlues, Belgio, 5/12/1870 - Lovanio, Belgio, 12/12/1938
Titolo Professore di Botanica, Università Cattolica, Lovanio, Belgio
Nomina 28/10/1936
Biografia in PDF

"Di lui ricordiamo che fu sacerdote zelante. La cattedra universitaria fu per Victor Gregoire anche il mezzo per operare in mezzo ai giovani che lo amavano perché la sua bontà, la sua carità, la sua umiltà erano un invito costante ed efficace alla pratica vita cristiana. Il Gregoire fu anche biologo di altissima fama. Allievo e successore a ventott'anni di Carnoy, il fondatore della Scuola biologica di Lovanio, la sua attività si è dimostrata dalla produzione di ben centocinquanta lavori, nei quali i contributi portati alla biologia furono soprattutto rivolti allo studio della riduzione dei cromosomi, della loro struttura e del processo di divisione, arrivando a dare fondamento positivo alla dotrrina della permanenza morfologica dei cromosomi. È da ricordare poi che il Gregoire, come maestro nella formazione di una élite di ricercatori, indirizzò numerosi allievi suoi ad esplorare fruttuosamente vari campi, allargando il campo delle conoscenze nostre sulla struttura delle cellule e delle leggi della sua moltiplicazione specie nel campo vegetale. Se il Gregoire fu un citologo rotto a tutte le finezze della tecnica, fu però anche biologo nel senso più lato della parola, onde egli affrontò i più grandi problemi dello studio della vita, in ogni campo apportando il contributo del suo vasto ingegno. L'Università di Lovanio e la nostra Accademia piangono un sacerdote ed uno scienziato che, in testa ad un foglio bianco, dopo mesi di lunghe e penose sofferenze, scrisse negli ultimi giorni della vita, queste parole per tutti ammonitrici: 'Non debbo avere altra inquietudine che quella di non aver fatto il bene che avrei potuto fare'".


Rev.mo P. Agostino Gemelli O.F.M., Acta 4

Collegamenti