Accademici defunti

Dante De Blasi

de_blasi

Uggiano la Chiesa, 25/10/1873 - Roma, 10/7/1956
Titolo Professore di Igiene, Università di Roma
Nomina 23/5/1942

Professore ordinario d'igiene e direttore dell'Istituto d'igiene della Università di Roma, accademico d'Italia e di molte altre istituzioni di vari paesi, è insigne maestro dell'igiene. Soprattutto sono da ricordarsi i suoi studi sui virus filtrabili, avendo egli dimostrato la filtrabilità del virus rabico, dell'agente dell'agalassia contagiosa degli ovini e della infiuenza. Fu il De Blasi tra i primi a sostenere che la influenza è dovuta ad un virus filtrabile; con questa constatazione egli ha aperto la via, come precursore, alla vaccinazione contro tale malattia. Importanti sono pure gli studi del De Blasi sulla dissenteria bacillare e sull'epidemia di tifo, sull'emolisi. In una parola il De Blasi ha il merito di aver compiuto una lunga serie di ricerche nei campi più interessanti dell'igiene e di aver fatto compiere dai suoi allievi ricerche i cui risultati appartengono al patrimonio vivo della scienza in un campo in cui il sopravvenire di nuovi metodi e il porsi da nuovi punti di vista, muta continuamente e continuamente trasforma le nostre conoscenze. Il De Blasi è anche un igienista pratico che ha posto a servizio della difesa igienica della umanità il suo grande sapere, ma soprattutto la sua visione realistica dei problemi e il suo grande cuore d'uomo; onde egli è stato posto a capo e chiamato a far parte in Italia di molte di quelle organizzazioni alle quali è demandata la difesa igienica del popolo.